Il Museo

Il Museo Archeologico Nazionale di Parma è uno dei più antichi musei d’Italia: istituito nel 1760 per ospitare il prezioso materiale proveniente dagli scavi della città romana di Veleia, si è arricchito in più di due secoli con l’acquisizione di materiali Egizi, Etruschi e Romani. Espone inoltre i reperti provenienti dagli scavi scientifici condotti nel corso dell’Ottocento e del Novecento in tutto il parmense, svelando ai visitatori la storia del territorio dal Palaeolitico all’Alto Medioevo.

Gli scarabei di Franco Magnarini

Tra le opere del museo spicca la collezione di ben 429 scarabei-sigillo egizi appartenuta a Franco Magnarini che per numero di esemplari, ampiezza dell’ambito cronologico ricoperto, varietà iconografica dei motivi rappresentati, dei materiali e delle tecniche di produzione e per la rarità di alcuni scarabei,  è considerata una delle più prestigiose attualmente esistenti. La sua esposizione al pubblico è il felice esito di un’azione di tutela e valorizzazione concordata tra la Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia-Romagna, la Fondazione Cariparma ed il collezionista Franco Magnarini.